Hernandez José

(Tangeri/ Marocco – Africa, 1944)

 

Nasce a Tangeri nel 1944. Inizia giovanissimo a dedicarsi esclusivamente al disegno e alla pittura. Al Museo di Belle Arti ha modo di conoscere la pittura francese del XIX secolo. Del 1960 la sua opera, più visionaria che realista, si inserisce nella tradizione dei Capricci di Goya e delle visioni infernali di Brueghel, ma con un’iconografia del tutto personale. Nel 1962 espone le sue prime opere alla Librairie des Colonnes di Tangeri e nel ’64 si trasferisce a Madrid, dove ha la sua prima personale nel ’66 alla Galleria Edurne. Dal 1967 si dedica anche alla creazione di litografie, incisioni e illustrazioni, che lo portano lungo il corso della carriera a collaborare con scrittori e poeti. Del 1970 è la sua prima personale negli Stati Uniti, a Chicago, nella Deson Zacks Gallery. Dal ’74 collabora anche come scenografo e costumista. In Italia espone per la prima volta nel ’76, al Premio Internazionale per l’Incisione di Biella, dove sarà anche nell’80, ’87 e ’99. Nel 1981 riceve il Premio Nazionale spagnolo di Arte Plastica. Nel 1994 espone a Venezia Dal fantastico al Visionario. Ha numerose personali sia in Spagna che all’estero, a Chicago, a Parigi, Monaco di Baviera, a Lisbona, Tokio, Amburgo, Basilea, New York, tra le quali degne di nota sono ad esempio le mostre a Madrid al Museo di Arte Contemporanea nel 1982; alla Front Gallery di Tokyo nel 1984; alla Galleria Levy di Amburgo, in Germania nel 1991, 1992 e 1995; a New York al Godwin Ternbach Museum nel 1994; all’Istituto Cervantes di Tangeri, Rabat, Casablanca, Lisbona, Monaco, Varsavia, Londra, Manchester, Lione, Belgrado, Sofia, Vienna e Monaco tra il 1997 e il 2008. Tra le rassegne e fiere internazionali si ricordano quelle di Siviglia (‘89), Realismos: Arte Contemporàneo Español, itinerante per il Giappone (‘91), Art Expo a Tokyo (1992), Art Basel a Basilea (1992), ARCO a Madrid (’84, ’90, ’93, ’94, ‘95), International Art Fair a New York (‘95), Cento y… postalicas a Federico Garcia Lorca, Madrid (‘98). Tra le ultime mostre si ricordano quelle del 2010 a Parigi, al Grand Palais – Salón de l’estampe et du livre e a Madrid, Casa de la Entrevista, Alcalá de Henares, Una cierta figuración 2. Selección de obras de la Colección de Arte de la Ciudad. Una prossima mostra è prevista nel 2012 alla Galéria Leandro Navarro di Madrid.

Ad oggi, è membro della Real Academia de Bellas Artes de San Fernando di Madrid e della European Academy of Sciences, Fine Arts and Literature di Parigi. È stato inoltre insignito della Medaglia d’Onore della Real Academia de Bellas Artes de Santa Isabel di Siviglia.

Hernandez vive e lavora a Madrid.

Nel segno dell’immagine

Nel segno dell’immagine