Cremonini Leonardo

(Bologna, 1925 – Parigi, 2010)

Leonardo Cremonini nasce a Bologna nel 1925. Grazie a una borsa di studio vinta nel 1941, frequenta per quattro anni l’Accademia di Belle Arti di Bologna. Nel 1945, sempre con la stessa borsa di studio, Cremonini decide di andare a Milano per frequentare l’Accademia di Brera.
Nel 1950 si reca a Venezia, dove conosce e frequenta Virgilio Guidi, Peggy Guggenheim (la quale gli assegna un piccolo studio) e Giuseppe Marchiori. La pittura qui attraversa una nuova fase stilistica di completo distacco dalle soluzioni accademiche. Nel 1951 è a Parigi con una borsa di studio del governo francese, e qui stabilisce la residenza principale. Dal 1952 al 1960 espone quasi esclusivamente a New York senza mai risiedervi. Nel 1956 soggiorna a lungo per lavoro a Douarnenez, in Bretagna (Francia), mentre nel 1958 e 1959 vive a Panarea, dove fa comprare casa anche al suo amico Sebastian Matta. A partire dal 1960, la sua attività si manifesta sempre più in Europa. Le mostre retrospettive più importanti hanno luogo nei musei di Aosta, Basilea, Bologna, Bruxelles, Grenoble, Metz, Milano, Montecarlo, Parigi, Praga, Siena, Strasburgo, Spoleto, Tokyo, Tolone.
Nel 1964 ha una sala persona alla Biennale di Venezia, nel 1965 riceve il premio della Biennale di San Marino, e sempre nel 1965 partecipa alla IX Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma. Nel 1979 riceve il Premio Presidente della Repubblica Italiana all’Accademia Nazionale di San Luca. Dal 1983 al 1992 è Chef d’Atelier de Peinture presso l’École Nationale Supérieure des Beaux-Arts di Parigi. È commendatore delle Arti e delle Lettere in Francia e membro dell’Académie Royale des Sciences, des Lettres et des Beaux-Arts de Belgique, dell’Accademia Nazionale di San Luca a Roma (dove è presidente per gli anni 2005 e 2006), dell’Académie des Beaux Arts all’Institut de France, dell’Accademia delle Arti del Disegno a Firenze.
Nel 2008 presenta, in una grande mostra agli spazi d’arte SALe di Legnano, la produzione inedita degli anni accademici, mentre del 2010 è l’ultima grande mostra di Cremonini ad Atene presso l’Istituto Italiano di Cultura.
Si spegne a Parigi nell’aprile del 2010. Le sue opere sono presenti nel Padiglione Italia della 54a Biennale d’Arte di Venezia del 2011.

Tra le finestre aperte, 1962.
Cremonini Leonardo

Tra le finestre aperte, 1962.

Nel segno dell’immagine

Nel segno dell’immagine