Lopez Hernandez Julio

(Madrid/ Spagna, 1930)

 

Sin da giovanissimo apprende i fondamenti della scultura nel laboratorio paterno di oreficeria. Tra il 1949 e il 1954 frequenta la prestigiosa Accademia di Belle Arti di San Fernando a Madrid, dove incontra Lucio Muñoz e Antonio López García, e fonda, insieme ad Avia, Quintanilla e Moreno la famosa “Scuola realista madrilena”.

Nel 1955 partecipa al concorso per il Monumento a Carlo Stelo ed espone per la prima volta ad una collettiva organizzata dall’Accademia. Nel 1958 è vincitore di due borse di studio, consegnate dall’Istituto di Francia e dalla Fondazione March di Madrid, premi che gli permettono di visitare la Francia e l’Italia. Nel 1960 riceve una borsa di studio dal Comitato Francese di Scrittori e Artisti, mentre l’anno successivo a Roma avrà la sua prima mostra all’estero. In quegli anni collabora molto con Lucio Muñoz, con il quale realizza numerosi murales. Nel 1970 è nominato docente di Scultura alla Scuola di Arte di Madrid. Tra i numerosi premi vinti ricordiamo nel 1975 il Premio Nazionale per la Medaglistica “Tomás Francisco Prieto”, indetto dalla Zecca di Stato; nel 1980 il Premio Nazionale di Arte Plastica e, nel 1984, il Premio Cácerez di Scultura e, in Giappone, il premio speciale del Concorso Internazionale di Scultura Kotaro Takamura. Nel 1986 è nominato Accademico di San Fernando, nel 1992 riceve dal Comune di Madrid il Premio per la Scultura e nel 1994 entra a far parte del Patronato del Museo del Prado.

Tra le opere pubbliche vanno ricordate il monumento a Gerardo Diego a Santander, la scultura “Esperanza in cammino” per la città di Oviedo, il monumento al pittore Sebastian Muñoz a Madrid, la medaglia ufficiale del Premio Miguel de Cervantes e, nel 1988, il ritratto del Re Juan Carlos I commissionato dal Ministero degli Affari Esteri.

Nella sua lunga carriera López Hernández ha esposto in tutta la Spagna e, tra le altre città ricordiamo Strasburgo, Roma, Francoforte, Londra, Lisbona, Budapest, New York e Tokio. Nel 1995 una grande mostra di sue opere è allestita alla Sala delle Esposizioni di Plaza de España di Madrid. Numerose sono le sue opere custodite in vari musei tra cui il Museo Nazionale Reina Sofia, il Prado a Madrid, il Museo di Arte contemporanea di Siviglia, il Museo Figueira de Foz in Portogallo, il Museo Atheneum di Helsinki, il Museo di Belle Arti di Boston, il Palazzo d’Europa a Strasburgo, il British Museum a Londra e i Musei Vaticani a Roma.

 

Nel segno dell’immagine

Nel segno dell’immagine

Arte per immagini

Arte per immagini