Quetglas Matias

(Ciutadella, Minorca, Spagna, 1946)

A diciannove anni si trasferisce a Madrid per frequentare la Scuola di Belle Arti di San Fernando, dove conosce López García. Esordisce nello stesso anno al Casino de Ciutadella a Minorca. Nel 1970 espone alla Galleria Skira di Madrid, con la quale stipula un contratto che lo legherà per quindici anni. La galleria lo presenta ad Art 196 (1975), ad Art 197 di Basilea, ad Arte Fiera di Bologna (1976), alla FIAC di Parigi (1980).
Nel 1982 la sua opera viene presentata in Italia alla rassegna «I pittori spagnoli della realtà » al Centro d’Arte di Montebello di Milano. Nella metà di quel decennio soggiorna a Roma all’Accademia di Spagna, dove lavora intensamente, guardando all’arte classica e rinascimentale, e dove la sua poetica si indirizza verso la volontà di dare visibilità all’invisibile, attraverso metafore, allegorie, icone in cui la funzione del mito riviva in una commistione di classicismo e di contemporaneità. Nel 1987 la Galleria Trentadue di Milano lo presenta ad ARCO’87 a Madrid e nel 1988 allestisce una personale dell’artista. Nel 1992 le sue opere sono presenti alla rassegna «Il mare» al Centro d’Arte Spazio di Molfetta, e nel 1993 alla mostra «Realidad. Sei pittori spagnoli della realtà» alla Galleria Davico di Torino, al Real Colegio di Spagna, a Bologna e al Castello Aragonese di Ischia. Sempre nel 1993 è presente alla rassegna «Arte per Immagini », e tiene una personale alla Galleria Appiani Arte Trentadue di Milano, che lo presenterà anche nella mostra «Spagna: la realtà immaginata. 2000 elogio della Bellezza». Nel 1994 ha una personale alla Galleria Il Gabbiano di Roma. È presente nelle rassegne «L’immagine della parola» al Palazzo Apostolico di Loreto (2000), «Mediterrània» al Palazzo d’Avalos di Vasto (2002) e nella mostra permanente «Arte per Immagini» al Museo d’Arte «Costantino Barbella» di Chieti (2004). Nel 2007 è presente alla grande mostra sul realismo spagnolo «Realidad. Arte spagnola della realtà» alla Galleria Civica di Potenza, a cura di Laura Gavioli.

Juegos de playa, 1987.
Quetglas Matias

Juegos de playa, 1987.

Erizo, 1993
Quetglas Matias

Erizo, 1993

Muchachas con abanico, 1988
Quetglas Matias

Muchachas con abanico, 1988

La cerla, 1991/92
Quetglas Matias

La cerla, 1991/92

La bella lectora, 1994
Quetglas Matias

La bella lectora, 1994

La felicidad pasea sobre el tiempo, 2004
Quetglas Matias

La felicidad pasea sobre el tiempo, 2004

Tartarughe tra Arte e Scienza

Tartarughe tra Arte e Scienza

Nel segno dell’immagine

Nel segno dell’immagine

Arte per immagini

Arte per immagini

Mediterrania

Mediterrania