Mulas Franco

(Roma, 1938)

 

Studia pittura all’Accademia di Francia e alla scuola d’Arte Ornamentale di Roma. La prima mostra personale ha luogo nel 1967 a Bari, alla Galleria Il Sagittario, presentato in catalogo da Renzo Vespignani. Ad essa seguono mostre alla Galleria La Nuova Pesa di Roma (1969) e la Bergamini di Milano (1970). Partecipa a esposizioni pubbliche nazionali ed internazionali, tra le quali: la Quadriennale di Roma (1973 e 1986), la Biennale di Venezia (1980), la Triennale di Milano, la Biennale Nazionale d’Arte di Milano (1984, 1989).  Nel 1972, a Bologna, partecipa alla grande Mostra: Tra Rivolta e Rivoluzione, immagine e progetto, mentre del 1974 è l’altra grande rassegna Italianischen Realisten a Berlino.

Altre importanti mostre sono negli anni Settanta: alla Galleria Trentadue di Milano (1972), alla Galleria La Nuova Pesa di Roma (1974), alla Galleria Santacroce di Firenze (1975), alla Galleria Ricerche di Torino (1976). Nel 1985 espone alla Galleria Ca’ d’Oro di Roma (anche nel 1994), a cui segue nello stesso anno la mostra alla Galleria Paride Pascucci di Grosseto, e nel 1989 la rassegna Pittura italiana dal dopoguerra ai nostri giorni a San Paolo e Rio de Janeiro.

Sempre nel 1989 riceve il Premio Presidente della Repubblica per la pittura dall’Accademia Nazionale di San Luca, di cui sarà nominato Accademico nel 2000. Partecipa a importanti rassegne pubbliche nazionali ed internazionali, come la X e XI Quadriennale di Roma, la XXXIX Biennale di Venezia nella sezione architettura, la XVIII Triennale di Milano.

Vari sono i premi a cui partecipa nel corso della carriera e i riconoscimenti a lui assegnati, tra cui si ricordano Premio Campigna, Medaglia d’Oro della Regione Emilia-Romagna (1971), XXXV Premio Suzzara (1995), il XXIII Premio Città di Roma per la Pittura (1997), il primo posto al Premio Sulmona (2001), il San Valentino D’Oro (2006).

Una mostra antologica dell’opera di Mulas si svolge a Roma a Palazzo Braschi nel 1991. Il critico Marco Goldin lo invita nel 1996 alla rassegna Figure della Pittura a Palazzo Sarcinelli di Conegliano. Nel 1998 tiene al Palazzo dei Priori a Volterra una significativa personale intitolata Dipinti 1980-1998. È invece degli anni 2000 la partecipazione alla mostra romana Immagine di impegno, impegno di immagine, curata da Domenico Guzzi. Nel mese di marzo del 2005 è al Centro Comunale d’Arte e Cultura Exmà di Cagliari. Nel 2007 è invitato da Silvia Pegoraro alla rassegna Visioni & Illusioni al Castello Spagnolo dell’Aquila.

 

Due tartarughe (in ricordo di Teresita), 2008
Mulas Franco

Due tartarughe (in ricordo di Teresita), 2008

Un mosaico per Tornareccio

Un mosaico per Tornareccio

Tartarughe tra Arte e Scienza

Tartarughe tra Arte e Scienza

Nel segno dell’immagine

Nel segno dell’immagine