Vespignani Renzo

(Roma, 1924 – 2001)

 

Dopo la morte del padre deve, giovanissimo, trasferirsi con la madre nella zona proletaria di Portonaccio. Qui comincia a disegnare, cercando di rappresentare la realtà crudele, sporca e patetica attorno a lui: lo squallore del paesaggio urbano di periferia, le rovine e le macerie causate dai bombardamenti. La sua arte non si limita alla sola esperienza pittorica: l’attività di illustratore gli risulta particolarmente congeniale, e importante è anche la sua attività di scenografo nonché di incisore.

Inizia a dipingere durante l’occupazione nazista, nascosto presso l’incisore Lino Bianchi Barriviera, suo primo maestro. Nel 1945 tiene la sua prima personale e comincia a collaborare a varie riviste politico-letterarie (“Domenica”, “Folla”, “Mercurio”, “La Fiera Letteraria”) con scritti, illustrazioni e disegni satirici. Nel ’51 è alla Biennale di San Paolo, nel ’54 alla Biennale di Venezia, e espone alla VII e VIII Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma. Nel 1956 crea, con altri intellettuali, la rivista “Città Aperta”, incentrata sui problemi della cultura urbana.

Nel ’49 fonda la Scuola di Portonaccio, con Urbinati, Muccini e poi Zigaina e Bugatti e, dopo il ’63, il gruppo Il pro e il contro, insieme a Attardi, Farulli, Calabria, Guccione e Gianquinto.

Dal 1969 Vespignani lavora a grandi cicli pittorici dedicati alla crisi della società del benessere: Imbarco per Citera (1969), Album di Famiglia (1971), Tra due guerre (1973-1975); Come mosche nel miele (1984), Manatthan Transfert (1987-1990).

Strettissimo il suo rapporto con la letteratura: illustra varie importanti opere come il Decameron del Boccaccio o le poesie e prose del Leopardi. Nel 1993 è presente alla mostra Arte per Immagini alla Galleria Appiani Arte Trentadue di Milano, e nel 1999 viene eletto Presidente dell’Accademia Nazionale di San Luca e nominato Grand’ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana. Muore a Roma nel 2001.

Nel segno dell’immagine

Nel segno dell’immagine

Arte per immagini

Arte per immagini