Teresita

Teresita Olivares Paglione

Teresita Olivares Medina nasce il la aprile 1937 in Colombia (Sudamerica) a Cùcuta, dove nel ‘960 conosce Alfredo Paglione, in viaggio di studio, che diventerà suo marito.
Giovanissima insegna violoncello ed entra a far parte dell’orchestra del locale Conservatorio. Più volte alla radio e in tv canta in duo con la sorella Helenita accompagnandosi con il tiple, lo strumento tipico colombiano composto da dodici corde.
Nel 1961 si trasferisce in Italia, ospite della sorella Helenita, che a quel tempo studiava chitarra classica e canto lirico, ed entra nel Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, dove si perfeziona in violoncello con Attilio Ranzato e Antonio Pocaterra (violoncellista del Quartetto della Scala).
Il 21 ottobre 1967 sposa a Pescara, nella chiesa di Sant’ Andrea, Alfredo paglione. Testimoni di nozze sono la sorella Helenita e il pittore Aligi Sassu. Da quel momento si appassiona sempre più al mondo dell’arte figurativa seguendo l’attività del marito, titolare di gallerie a Milano (la Trentadue) e all’estero. La sua casa è frequentata da personaggi illustri, pittori e scultori, scrittori e poeti. Trascorre lunghi periodi in Spagna, a Mallorca, dove, insieme a Sassu e a sua moglie Helenita, acquista una residenza estiva, meta di artisti e personaggi spagnoli di spicco come Pedro Serra, Rafael Alberti, Baltasar Porcel, José Ortega, Carlos Mensa, Matias Quetglas.
Fra le sue passioni ci sono i fiori, la raccolta di opere d’arte e in particolare la collezione di un migliaio di tartarughe di vari artisti e di materiali vari.
Tortuga si chiamerà la casa di Mallorca e Tortuga quella di Giulianova (Teramo), dove si trasferisce nel 2002. A Giulianova, assecondando il desiderio del marito, viene allestito il primo di una serie di musei in Abruzzo, con il dono di numerose e preziose opere d’arte raccolte in una vita. Seguono i musei di Vasto, Chieti, Loreto (pinacoteca della Santa Casa), Tornareccio (Chieti), Castelli (Teramo) e Atessa (Chieti).
Teresita si spegne serenamente a Giulianova il26 gennaio del 2008 dopo lunga e dolorosa malattia.

2008. Le Edizioni Crocevia pubblicano il volume “II sorriso di Teresita. Immagini di una vita “. Un racconto di Giovanni Gazzaneo, una poesia di Sandra Boccardi.

2008. Vallecchi Editore pubblica il volume “Com’api armoniose. 25 poesie sulfe api di alcuni tra i più noti poeti italiani“, dedicato a Teresita.

2009. le Edizioni Crocevia pubblicano il Cd “Per Teresita. Con una sinfonietta inedita del giovane compositore Daniele Ranieri“.

2010. A Tornareccio (CH) nasce un premio “Teresita Olivares” per il mosaico dal titolo “Un mosaico per la scuola“.

2011. Le Edizioni Crocevia pubblicano il volume “La signora delle tartarughe. Immagini di una collezione“. Un racconto di Giovanni Gazzaneo. Un saggio di Rosa Di Benedetto Odazio.

2012 . Le Edizioni Crocevia pubblicano il volume “Amici Miei. 50 anni di immagini“. Un racconto di Giovanni Gazzaneo. Un saggio di Rosa Di Benedetto Odazio.